eindhoven

Eindhoven tra musei e design

The Blob

Uno dei simboli principali della città , un mix perfetto tra vetro e ferro disegnato dall’architetto italiano Massimiliano Fucksas, lo si può ammirare nel centralissimo quartiere Piazza, per farsi subito un’idea della stravaganza di questa città dal lato di vista architettonico.

Philips Museum

Eindhoven è anche chiamata “la città della luce” proprio perchè è il quertier generale della Philips . Alle spalle del The Blob troverete questo museo interamente dedicato alla storia di questa azienda che ha inizio nel 1891. In un percorso cronologico potrete vedere come tutto iniziò con una lampadina per poi svilupparsi in radio , televisioni e macchinari medici professionali. Oltre ad ammirare queste apparecchi elettronici , potrete scoprire con uno spazio interattivo, come questi siano diventati famosi in tutto il mondo.

Piazza Markt

Punto centrale e storico della città. Qui infatti potrete fare una pausa in uno dei tanti caffè che affollano la piazza, mette ammirate le più antiche case della città. Ogni sabato È la protagonista per il suo mercato alimentare e delle pulci.

Van Abbemuseum

Uno dei più importanti musei d’arte contemporanea in Europa ,fu realizzato grazie alle donazioni delle opere dell’imprenditore del tabacco Henri Van Abbe. La collezione raccoglie 1000 sculture e 700 dipinti , tra cui quelle di El Lissitzky , Picasso, Kandinsky e Miró.

Museo Daf

Altro simbolo importante della città che ha contribuito allo sviluppo della città Olandese e che l’ha fatta conoscere in tutto il mondo , é la fabbrica degli autoveicoli Daf. In questo museo potrete trovare camion, macchine, autobus, carri armati e camion dei pompieri inseriti in una scenografia che rappresenta il loro ambiente reale.

Chiesa di Santa Caterina

In pieno stile gotico e costruita nel 1800 questa chiesa è sicuramente la più bella e la più antica di tutta la città! Sovrastano la facciata due torri alte 75 metri. La sua caratteristica però è un carillon donato dalla Philips che ancora oggi suona alle 12:00 .il simbolo di questa chiesa che troverete in alcuni elementi e rappresentata anche sulle vetrate è la ruota ,che ricorda i martiri subiti da Santa Caterina la quale mori poi dopo essere stata torturata e legata su una ruota .

Flying Pins

I birilli volanti sono uno dei simboli più importanti della città. Costruiti da due artisti Claes Oldenburg e Coosje Van Bruggen. I birilli sono lunghi 8 metri e larghi 3 , sono rappresentati nel momento esatto in cui la palla colpendoli lo fa saltare in aria. Li potrete ammirare alla fine della John F. Kennedyland , una lunga strada dritta che dal centro porta alla periferia e simboleggia una pista da bowling. Il colore giallo è stato scelto dagli artisti per contrastare le grigie giornate olandesi. Anche il posto dove sono stati costruiti non è a caso, infatti questa strada poco frequentata dai turisti è stata volutamente scelta per essere vivacizzata e frequentata maggiormente .

Evoluon

Chiamato anche disco volante, perché in effetti ricorda un’astronave appena atterrata sulla terra , questo museo – centro congressi fu costruito da Frits Philips nel 1966 per festeggiare i suoi 75 anni . Il museo della scienza però non andò molto bene e chiuse nel 1989 ad oggi ospita ancora fiere, congressi e feste! Non è facile poterlo visitare dentro a meno che non si è invitati ad un evento, sicuramente però è suggestivo da vedere di sera anche solo esternamente .

Philips Stadium PSV

Per tutti gli amanti del calcio , questa tappa non può mancare . A pochi passi dal quartiere Piazza si trova la casa del PSV squadra storica di Eindhoven .al suo interno è possibile visitare lo shop e il museo gratuitamente .

Stratumseind – vita notturna

Questa strada è per tutti voi che cercate un ristorante per cenare, e non sapete cosa mangiare. Qui infatti troverete tutti ristornati con ogni tipo di cucina da tutto il mondo! Durante la settimana la situazione è abbastanza calma ma nel fine settimana molti ristoranti si trasformano in pub e discoteche pronte a far divertire i giovani di Eindhoven è di posti vicino.

Autore dell'articolo: Raffy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.